Alpi di Mezzogiorno

Alpi di Mezzogiorno

Ma era pur sempre la Cima XII, la più alta di tutte, che da ragazzo pensavo di salire.
In paese si parlava con ammirazione di un gruppo di giovani che vi erano giunti in pieno inverno partendo da Asiago con gli sci. Mio padre, poi, mi raccontava della famosa contesa e come in quel tempo, ragazzo del Circolo Alpino, fosse anche lui salito lassù per rivendicarne i confini.
Mario Rigoni Stern

Sinossi
Tra le innumerevoli cime oggi misconosciute, la catena di Cima Dodici – Ortigara può vantare, a pieno titolo, un ruolo di protagonista nella storia europea, avendo costituito per oltre cinque secoli uno dei principali punti di scontro e d’incontro, di divisione ma anche di unione, fra il mondo germanofono incarnato dall’impero e quello latino legato alla Serenissima Repubblica.
Testimone di storici avvenimenti spesso negletti, ma ricca di eredità culturali autoctone, essa conserva alcune delle realtà più genuine dei tempi andati, prima ancora che nascesse nell’uomo moderno il desiderio della loro scoperta sul piano prettamente escursionistico.

Giordano Balzani
Franco Gioppi
Alpi di Mezzogiorno – Storie di uomini e confini tra Valsugana e Altipiano
Euroedit – Trento
2001